Attualità News

NEUROMED: NUOVE IMPORTANTI SCOPERTE SULLA MALATTIA DI PARKINSON

Individuate mutazioni genetiche che causano la malattia nel 5% dei pazienti. Queste mutazioni sarebbero implicate in una forma di malattia che insorge dopo i 50 anni di età.

NEUROMED: NUOVE IMPORTANTI SCOPERTE SULLA MALATTIA DI PARKINSON

Parkinson, individuate mutazioni genetiche che causano la malattia nel 5% dei pazienti. Una ricerca nata dalla collaborazione tra I.R.C.C.S. Neuromed e Istituto di Genetica e Biofisica “Adriano Buzzati Traverso” del Consiglio nazionale delle ricerche di Napoli, finanziata dal Ministero della Salute, ha evidenziato che il 5% circa dei pazienti Parkinson è portatore di mutazioni dominanti nel gene TMEM175. Queste mutazioni sarebbero implicate in una forma di malattia che insorge dopo i 50 anni di età. Si tratta del più ampio studio genetico realizzato su pazienti italiani affetti da morbo di Parkinson utilizzando metodiche di sequenziamento di ultima generazione. “Abbiamo potuto identificare – dice Nicole Piera Palomba, ricercatrice del laboratorio CNR presso il Neuromed, prima autrice del lavoro – un consistente numero di mutazioni patogenetiche nel gene TMEM175 che alterano la funzionalità del canale lisosomiale del potassio e impediscono il corretto funzionamento dei lisosomi”. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Molecular Neurobiology.

Torna alla lista

Post correlati